:: Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 

ULTRASUONI, CAVITAZIONE E LIPOLISI

Il trattamento ad ultrasuono lipolitico per combattere la cellulite

La cellulite è provocata dall’adipe che si dispone nello strato sottocutaneo dando alla pelle un aspetto bucherellato "a buccia d'arancia". Eliminare la cellulite e gli accumuli adiposi è una sfida difficile dal momento che queste alterazioni sono dovute a modificazioni metaboliche e strutturali dei tessuti.
Nel suo stadio più avanzato la cellulite è una vera e propria patologia e, come tale, va affrontata con serietà e professionalità. Diete, sport e stile di vita sano sono le prime regole da seguire, ma talvolta la sola perdita di peso non riesce ad eliminare le alterazioni dei tessuti e nemmeno le cause della patologia cellulitica.

ultrasuono lipolitico per la cellulite coscia

I trattamenti per combattere l'inestetismo della cellulite sono ormai tanti e di natura differente. Tra queste possibilità, si sta affermando negli ultimi anni il trattamento a ultrasuoni, che può rappresentare una terapia efficace da valutare con il consiglio di un medico esperto, con innumerevoli vantaggi rispetto alla liposuzione chirurgica.
Il trattamento ultrasuoni consiste nell’emissione di onde sonore (a una frequenza non udibile dall’orecchio umano) che hanno l’effetto di aumentare il flusso sanguigno nelle zone trattate. Nato come procedimento per migliorare la guarigione di alcuni tipi di lesioni dei tessuti molli, recentemente il trattamento a ultrasuoni è stato adattato per combattere la cellulite nelle zone più colpite (le cosce, i glutei e altri depositi di grasso naturali).

trattamento cavitazione gambe

Come agisce l'ultrasuono lipolitico sulle cellule adipose

L'ultrasuono lipolitico produce sul tessuto grasso o cellulitico un particolare fenomeno detto cavitazione, che consiste nella formazione di piccole bolle gassose all'interno del tessuto adiposo, nello spazio interstiziale tra una cellula e l'altra. Il trattamento a ultrasuoni, infatti, aumenta il flusso sanguigno, permettendo all’ossigeno di passare negli interstizi cellulari adiposi e sciogliere il grasso attraverso la lipolisi (combustione del grasso). L'aumento della temperatura del tessuto trattato (sopra i 37° C) determina il processo di cavitazione. Le minuscole bolle che si formano si comprimono ed espandono milioni di volte al secondo fino a quando vanno incontro a rottura a causa della variazione di pressione, causando un’onda d’urto capace di frantumare e eliminare le cellule adipose vicine. Il contenuto delle cellule adipose (acidi grassi, colesterolo e tossine) viene velocemente drenato ed espulso dall'organismo attraverso il sistema circolatorio e linfatico.

trattamento ultrasuono lipolitico

L'ultrasuono lipolitico agisce sulle cellule adipose senza intaccare le strutture più resistenti, come le ossa. Per proteggere le ossa e il tessuto connettivo il trattamento deve essere attentamente controllato: gli ultrasuoni devono avere bassa frequenza ed intensità adeguata.
Stabilire la giusta frequenza ultrasonica è fondamentale: una ricerca ha dimostrato che tra le frequenze ultrasoniche utilizzate e la profondità di azione esiste uno stretto legame, infatti una frequenza di emissione più bassa determina un'azione più profonda sul tessuto adiposo.

Lo studio citato è stato realizzato nel 2010 presso l'Università Estacio de Sa di Petropolis in Brasile, per dimostrare l'azione dell'Ultrasuono lipolitico sul grasso adiposo sottocutaneo nell'uomo e nella donna. Furono presi in esame sette soggetti, che vennero sottoposti a una serie di sette sessioni di trattamento ultrasonico dilazionate in 4 settimane. Prima del trattamento i soggetti furono sottoposti alla misurazione della circonferenza addominale e della plica adiposa dell'addome. Ogni seduta con ultrasuono lipolitico venne seguita da 30 minuti di attività aerobica di bassa intensità. Al termine dello studio la riduzione media della circonferenza addominale fu del 5,6% in meno rispetto a quanto misurato prima del trattamento. La plica cutanea, invece, vide una riduzione media del 22,1%.

misurazione plica adiposa prima della cavitazione

Caratteristiche del trattamento ad ultrasuono lipolitico

Come dimostrato dagli studi, la cavitazione è un metodo interessante per la riduzione del grasso addominale localizzato nell'uomo e nella donna.

I vantaggi del trattamento sono:

  • procedura non chirurgica e non invasiva
  • possibilità di evitare chirurgia estetica e liposuzione
  • trattamento indolore, senza anestesia, non cruento
  • assenza di rischi
  • nessuna terapia pre e post trattamento
  • nessuna convalescenza
  • risultati visibili già dai primi trattamenti

Gli effetti dell'ultrasuono lipolitico sono:

  • Eliminazione delle cellule di grasso
  • Rimodellamento del profilo corporeo
  • Riduzione della pelle "a buccia d’arancia"
  • Eliminazione dei fibro-noduli adiposi della cellulite
  • Ossigenazione e miglior vascolarizzazione dei tessuti
  • Drenaggio dei liquidi di ristagno
  • Potenziamento della circolazione periferica
  • Maggiore elasticità del tessuto cutaneo
Esistono in commercio apparecchi che consentono di eseguire il trattamento di cavitazione ad ultrasuoni comodamente a casa. Tra i più noti si segnalano i prodotti della linea Lipozero di Globus (azienda affermata da decenni nel campo dell'estetica) e gli apparecchi realizzati da Tecnovita by BH.
risultato del trattamento ultrasuoni
 

Condividi:

 

Categorie Correlate
Cavitazione
La cavitazione è un trattamento estetico di ultima generazione, basato sugli ultrasuoni a bassa frequenza.